set 28
2020

Sabato 5 ottobre 2020, per ricordare Padre Antonino

Sabato 5 ottobre 2020, per ricordare Padre Antonino

Dove andrò allora? Non sarà né un andare né un venire…

Il giorno 5 ottobre, alle ore 15,30 nei locali della Missione Sat Cit Ananda, in Via Metastasio 2 ad Assisi per ricordare la figura di Padre Antonino, nel nono anno dalla sua dipartita.

Quando ci riuniremo ricordiamo semplicemente ciò che sta scritto nel suo libro “Pensieri per la meditazione giornaliera” (vol.III, giorno 30 settembre) al titolo “Quando chiuderò gli occhi nel sonno della morte”:

“Dove andrò allora? Non sarà né un andare né un venire: sarò esattamente dove mi trovo ora. Non ci sarà locomozione, ma un cambiamento di livello di coscienza. Non sarò qui o là ma dovunque……. Nulla mai nasce o muore; v’è solo un vestirsi ed uno spogliarsi della illusoria mente individualizzata”.

Aveva sempre raccomandato di esercitare la memoria perché, grazie a questa, era molto più facile svolgere/riavvolgere quello che lui amava definire lo “psiconastro”, il subconscio nel quale ognuno di noi ha registrato tutte le proprie precedenti esperienze.

Per questo potremo avvertirlo ancora fra di noi, avendo annullato lo spazio tempo in un infinito presente che mai si consuma ma che dura in eterno.

Così verrà bandita la tristezza, per lasciare il posto ad una gioia profonda, ad una grande felicità per la fortuna di averlo incontrato e di aver ottenuto le risposte alle nostre numerose domande, per aver chiarito i nostri dubbi, per aver avuto additata la giusta strada da percorrere.

Dice il Signore Gesù “bussate e vi sarà aperto” e a tutti noi che abbiamo perseverato un giorno,  sull’uscio, è finalmente comparso lui perché nei nostri cuori c’era sincerità.

Adesso sta ad ognuno di noi procedere nel cammino ricordando le parole di VivekanandaQuanto spesso un uomo rovina i suoi discepoli rimanendo sempre con loro. Quando gli uomini sono addestrati è importante che il capo li lasci, perché senza la sua assenza non possono crescere…… Sotto un grande albero le piantine rimangono sempre piccole.”

E’ gradita la presenza di tutti coloro che vorranno partecipare e portare il loro contributo.